Simona Muzzi: intervista all’architetto del Femme Curvy Concept Store!

Care Femme!

Ormai ci siamo!!! L’inaugurazione del Femme Curvy Concept Store è vicinissima e tra un po’ varcherete la soglia di un nuovo spazio tutto dedicato a voi…ma come sarà fatto? Che ambiente troverete e quanto sarà diverso dalla prima boutique di Femme?? A rispondere a questa e a tante altre domande è il mio architetto di fiducia, grande amica e compagna di avventura Simona Muzzi, che potete contattare sul sito www.simonamuzzi.wix.com!

curvy concept story

Parlaci del tuo lavoro. Come hai iniziato?

Simona: mi sono laureata una ventina di anni fa e l’ho fatto per passione: fin dalle medie pensavo di fare l’architetto e non ho cambiato idea. La mia carriera è stata un po’ lenta: ho scelto subito la libera professione. Ho fatto prima un tirocinio gratuitamente a Modena e poi mi sono messa subito per conto mio e ho iniziato con la mia attività.

simona muzzo architetto

Hai avuto delle difficoltà iniziali?

Simona: sì, e purtroppo ne ho ancora, perché è difficile avere continuità: in alcuni periodi si lavora meno, in altri di più. Anche se questo è un periodo particolare in cui lavorativamente soffriamo tutti.

Qual è il progetto di cui sei più orgogliosa?

Simona: direi la casa dei miei genitori in campagna, perché si tratta di un recupero di quella che una volta era la casa del mezzadro con fienile annesso. Recuperare le vecchie abitazioni rurali è la mia passione più grande e sono riuscita a tirarne fuori un bel posto nonostante tutti i vincoli urbanistici. Questo è il lavoro che mi ha dato più soddisfazione.

recupero complesso monumentale Maranello (MO)

Recupero di un complesso monumentale a Maranello (MO)

Hai mai pensato che qualcosa fosse impossibile…e poi l’hai realizzata?

Simona: no. Ho tirato fuori delle belle cose da edifici che mi sembravano molto brutti. Diciamo che sono riuscita a trasformare l’immagine di ville mono-famigliari o bi-famigliari degli anni ’70 in belle case moderne e attuali.

Villa a Monte Calvo (BO)

Villa a Monte Calvo (BO)

Villa a Monte Calvo (BO)

Villa a Monte Calvo (BO) – Interni

Quali sono le tue ispirazioni che non vengono dal mondo dell’architettura?

Simona: sono molto appassionata di fotografia, ho ancora una camera oscura (che oggi uso pochissimo) dove avevo imparato a sviluppare e stampare rullini in bianco e nero. Oggi purtroppo è passato di moda con l’avvento del digitale ma sono ancora molto legata a questo e appena posso faccio fotografie e partecipo a workshop…infatti a breve andrò a Marina di Massa dentro una vecchia colonia a fare delle foto. Diciamo che l’altra cosa che avrei voluto fare nella vita sarebbe stato la fotografa.

Recupero Corte Rurale di Modena

Recupero Corte Rurale di Modena

Recupero Corte Rurale di Modena

Recupero Corte Rurale di Modena – Interni

Come concili vita privata e lavoro?

Simona: ci riesco strappando tempo al lavoro…e alla famiglia! Medio tra le due, anche se la priorità è mio figlio e la mia famiglia, rubo un po’ di tempo a entrambi. Ma riesco anche grazie all’aiuto delle immancabili nonne senza le quali non sarebbe stato possibile soprattutto nei primi anni, quando se non avessi avuto il loro appoggio avrei dovuto mollare il lavoro e mi sarebbe pesato.

C’è una donna architetto a cui ti ispiri?

Simona: non in particolare, anche se la più famosa rimane Gae Aulenti per il recupero di edifici ex industriali, un tipo di lavoro che non mi è ancora capitato ma che spero di fare presto perché mi piacerebbe tantissimo!!

Quanto conta essere donna nel tuo lavoro?

Simona: nella maggior parte dei casi non ha molti vantaggi, soprattutto sui cantieri e nei rapporti con gli operai. Non è un gran vantaggio perché se non dai confidenza sei considerata rigida, se dai troppa confidenza diventi una sorta di sorella…è difficile riuscire a mantenere un rapporto professionale ma nello stesso tempo confidenziale facendosi rispettare. Credo che gli uomini in questo siano più facilitati. Per altri aspetti forse può avere anche i suoi vantaggi.

Villa Montale a Modena - Interni

Villa Montale a Modena – Interni

Quanto invece ti ha penalizzato, se è mai successo?

Simona: Penalizzata direi di no, tranne una volta, ad un colloquio in uno studio: mi ero appena sposata, mi chiesero se volessi avere figli e io risposi di sì. Ecco, secondo me quella risposta ha influito e fatto decidere di non prendermi, ma è l’unica occasione. Per il resto mai.

Che rapporto hai con la moda?

Simona: con la moda ho un rapporto un po’ strano, nel senso che sono sempre stata abbastanza maschiaccio e quindi faccio fatica a vestirmi in modo femminile, soprattutto frequentando i cantieri e quindi dovendo scegliere abiti molto comodi. Il mio lavoro mi porta in un’altra direzione rispetto alla moda ma ultimamente ho iniziato a scegliere cose più femminili e a comprare borse, scarpe…anche se un po’ tardi ho cambiato idea!

Come hai conosciuto Marianna?

Simona: l’ho conosciuta perché i nostri bimbi che hanno la stessa età sono andati alle scuole elementari insieme. Da lì ci siamo trovate bene e ho avuto l’occasione di realizzare il suo primo negozio Femme da libera professionista. Le è piaciuto e mi ha dato questa seconda opportunità con il secondo store e…siamo tutti qui ad aspettare l’inaugurazione del 27!!

Boutique Femme - Bologna

Boutique Femme – Bologna

Dalla boutique Femme al Curvy Concept Store: quali sono i cambiamenti e quali gli elementi di continuità?

Simona: il nuovo store è più grande, e quindi ci ha dato la possibilità di giocare molto più sui volumi rispetto alla boutique precedente, dove lo spazio era più piccolo e non ci si poteva muovere più di tanto dal punto di vista della progettazione spaziale. Il Femme Curvy Concept Store invece mi ha dato la possibilità di spaziare dai controsoffitti agli arredi. C’è sempre la continuità sul color prugna che abbiamo portato con noi, e soprattutto con un’immagine che io avevo avuto la fortuna di trovare su internet e che avevo inserito in un camerino trattandola in un modo molto particolare grazie a una mia amica decoratrice. Abbiamo portato con noi anche quest’immagine perché è diventata l’immagine di Femme!

Boutique Femme - Bologna

Boutique Femme – Bologna

Hai realizzato uno spazio in cui ogni donna, indipendentemente dalla taglia, possa sentirsi a proprio agio. Quali sono gli elementi principali e i piccoli accorgimenti per creare un ambiente accogliente?

Simona: sicuramente l’uso dei materiali, perché nei negozi per facilità di movimento negli spazi si va sul cartongesso, che puoi trattare superficialmente come vuoi. Sicuramente i colori hanno la loro importanza perché riescono a mettere a proprio agio una persona o meno, quindi sul cromatismo sto sempre molto attenta, anche nel residenziale oltre che nel commerciale. Poi abbiamo giocato molto sui volumi. Abbiamo scelto il colore scuro sul soffitto perché essendo una superficie molto ampia doveva un po’ sparire rispetto a quello che volevamo mettere in evidenza, cioè gli abiti. Per quanto riguarda i camerini, sono trattati semplicemente. Abbiamo curato molto la zona di relax delle clienti: abbiamo creato il Curvy Corner dove Marianna offrirà il caffè alle clienti per coccolarle e conversare con loro (come faceva già nella boutique Femme). Insomma: è un posto per chiacchierare, rilassarsi e sentirsi a proprio agio in un’atmosfera familiare.

curvy concept store bologna

Se dovessi pensare a una ulteriore evoluzione di Femme, quale sarebbe?

Simona: mi piacerebbe realizzarlo in un ex edificio industriale, molto lineare, con un concetto loft e spazi aperti e giochi di volume. Verrebbe benissimo, sempre portandosi dietro il suo logo e i suoi colori, ma con un effetto diverso!!

Il tuo augurio più grande per questa nuova avventura?

Simona: innanzitutto che Marianna sia pienamente soddisfatta di quello che abbiamo fatto insieme, che le porti un sacco di fortuna e a me che da questo negozio possano nascere anche altri incarichi in ambiti commerciale, perché mi piace moltissimo ed è lì che si riesce a sviluppare la progettazione più che nel residenziale dove si è sempre un po’ più vincolati.

simona muzzi architetto

Simona e Marianna

Carissime, vi aspetto il 27 per scoprire il nuovo spazio curato da Simona…e interamente dedicato a voi!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...